Interferenze esoteriche

0-logoSono appena tornato dall’aver partecipato a un incontro organizzato per discutere dei contatti e delle influenze reciproche tra Italia e Germania di Otto-Novecento nel campo “dell’occulto”. Per tre giorni e mezzo, un gruppo di specialisti ha messo sul tavolo una serie di informazioni, analisi e riflessioni, con l’obiettivo di cominciare a costruire una specie di “storia transnazionale” degli interessi e delle attività che in prima approssimazione possono essere incluse sotto la definizione di occulto, ma che in realtà si sono differenziate in teosofia, spiritismo, ricerca psichica, antroposofia, esoterismo e molto altro.

Non so se gli elaborati di questo incontro, ovvero le relazioni presentate e le sintesi delle discussioni libere, verranno pubblicati o utilizzati in qualche modo; magari ne parlerò in dettaglio in seguito, e racconterò che cosa io stesso ho proposto. Qui ora preferisco sottolineare soltanto un paio di elementi che hanno – secondo me – caratterizzato e reso pressoché unico questo “evento”.

04_sala_convegni

Modalità tipica della discussione in questi incontri ristretti: tutti attorno allo stesso tavolo

Il primo consiste nella tipologia dei partecipanti a questo convegno ristretto: praticamente tutti accademici (tutti tranne me) impegnati professionalmente nei campi della storia, della filosofia e storia della filosofia, dell’evoluzione dei mezzi di comunicazione e in altre discipline umanistiche decisamente lontane dalla pratica e dal coinvolgimento personale nei campi studiati. Ciò significa, in definitiva, avere di questo campo di studio una visione diversa da quella di chi vi è immerso, una prospettiva derivata da moduli e categorie usati in altri ambiti culturali, potenzialmente in grado di cogliere dinamiche e processi che sfuggono di solito a chi è direttamente coinvolto. Già la proposta di porsi in un’ottica transnazionale, e interrogarsi su una cultura minoritaria come quella dell’occultismo, sono elementi di assoluta novità e interesse.

 

0-villavigoni_02Il secondo aspetto che ha reso unico questo incontro è – come si dice spesso – la location: Villa Vigoni, un centro a Loveno di Menaggio, nei pressi del lago di Como, che comprende un paio di caseggiati maggiori, vere e proprie ville, contornate da altre abitazioni ai lati di stradicciole pedonali (un vero e proprio “borgo”), terreni a prati e alberi di alto fusto, giardini, un tempietto con bassorilievi, monumenti statuari collocati lungo sentieri che si inoltrano verso l’alto di una costa montuosa. Nella villa, opere d’arte raffinate e di pregio, raccolte di libri antichi e manoscritti, nonché cimeli relativi al “passaggio” e alla permanenza in questo luogo, negli ultimi due secoli, di scrittori, intellettuali e artisti europei. Il tutto, oggi dedicato a favorire e ospitare incontri ristretti tra pochi esperti, per discutere di temi culturali riguardanti l’Italia e la Germania, e le rispettive storie nazionali.

0-una-delle-due-ville-del-centroSostenuta economicamente dallo Stato tedesco, che trent’anni fa ha ricevuto in eredità questo possedimento proprio perché ne facesse un centro culturale del massimo livello, Villa Vigoni (il cui logo ho riprodotto all’inizio di questo post) ospita ogni anno un numero di meeting oscillante tra 70 e 80. Quello al quale ho partecipato, denominato “Interferenze esoteriche: Per una storia transnazionale dell’occulto in Germania e Italia, 1880-1945” è, per quanto ne so, il primo mai dedicato a questo tema. E da quel che molti partecipanti hanno auspicato, potrebbe non essere l’ultimo…

0-inserire

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...