Lombroso, la ricerca psichica ed Eusapia Palladino

Lombroso (a sin.) a una seduta con Eusapia Palladino nel 1892

È stato appena pubblicato dalla rivista History of Psychiatry un articolo, scritto da Carlos Alvarado e da me, su un’interpretazione data da Cesare Lombroso delle manifestazioni medianiche di Eusapia Palladino. Conosciuta la donna a metà del 1891, quando partecipò a un paio di sedute con lei a Napoli, lo psichiatra si convinse subito che i fenomeni cui aveva assistito non erano dovuti a trucchi o a fraintendimenti da parte dei presenti Continua a leggere

Sfogliando il passato. VI

Due affollati congressi, svolti agli inizi degli anni Trenta del Novecento a Rimini e a Verona con la partecipazione di operatori e studiosi, hanno avuto l’effetto di rinnovare in Italia l’interesse per la rabdomanzia, una pratica sulla quale si stava allora indirizzando anche l’attenzione del regime fascista, in procinto di dar luogo all’espansione coloniale in regioni semidesertiche dell’Africa dove la capacità di reperire fonti di acqua sarebbe risultata strategica. Continua a leggere

Racconti di case infestate

casa-infestataMi ha sempre incuriosito vedere in che modo i temi tipici dell’occulto psichico siano stati trattati da romanzieri, letterati e artisti. Liberi dalla preoccupazione di dover dimostrare alcunché, questi autori sono in genere capaci di cogliere aspetti e contesti che sfuggono o sono di proposito ignorati da chi mira ad affermare le proprie verità in merito. Continua a leggere

Sfogliando il passato. V

0-la-lettura-n-1

Nata come supplemento del Corriere della Sera per volere del suo direttore Luigi Albertini, nel gennaio del 1901 vide la luce la rivista La Lettura, affidata alle cure del commediografo Giuseppe Giacosa, uomo di ampi interessi e orizzonti, che di lì a poco sarebbe diventato suocero di Albertini. Fin dall’inizio il mensile seppe imporsi grazie alla sua capacità, sconosciuta alla maggior parte dei periodici dell’epoca, di affrontare temi di cultura anche molto “elevati” Continua a leggere