La riscoperta di Marco Levi-Bianchini

0-00-0Qualche anno fa ho pubblicato su una rivista internazionale un breve “profilo parapsicologico” di Marco Levi-Bianchini (1875-1961), una rilevante figura di psichiatra e direttore di manicomi della prima metà del Novecento. Gli storici gli attribuiscono notevoli meriti sia per quanto ha fatto nel suo campo professionale, sia per le attività svolte in altri settori, Continua a leggere

Sfogliando il passato. II

Figura-1Qualche tempo dopo la morte, nel 1958, di Ferdinando Cazzamalli che negli ultimi anni della sua vita aveva alimentato contrasti e contrapposizioni nel campo parapsicologico italiano, i maggiori esponenti delle tre Società allora esistenti – l’Aism a Milano, il Csp a Bologna, la Sip a Roma – ripresero cautamente a dialogare per cercare di stabilire una sintonia tra loro e dare maggior forza alla realtà parapsicologica nazionale. Continua a leggere