Ritratto di medium: Eusapia Palladino

È uscito poche settimane fa un altro volume, dopo quello di cui ho parlato di recente, che si pone l’obiettivo di tracciare un ritratto dell’avventura di una delle due o tre medium più famose di tutti i tempi: l’italiana Eusapia Palladino. È un volume che intende seguire tutta la parabola di quella donna nel campo della medianità, dai primi esordi giovanili, verso il 1871-72, alle prestazioni americane del 1909, Continua a leggere

Annunci

Conferenza con medium

Torino, sera del 4 marzo 1907. Al Teatro Carignano tutto era pronto per una conferenza che sarebbe stata tenuta da un oratore di gran nome, Pio Foà, medico, docente universitario di Anatomia patologica e già noto per una serie di impegni pubblici. Dotato di un’abilità oratoria riconosciuta, era un fine parlatore, dalla voce possente, che sapeva esporre i suoi argomenti con estrema chiarezza e con un linguaggio accessibile a tutti. La conferenza era stata fissata per le 21, ma già alle 19 avevano cominciato a presentarsi alcuni di coloro che non avevano potuto prenotare. Continua a leggere

Parapsicologia sperimentale e indagine storica

A parziale correzione di quanto ho detto recentemente presentando il Journal of Scientific Exploration, è appena uscito il terzo numero dell’annata 2017 che è quasi completamente dedicato ai temi della parapsicologia e della medianità, il che sposta ancora di più l’asse del periodico verso questi temi, a scapito dell’attenzione rivolta alle “anomalie” appartenenti ad altre aree disciplinari. Continua a leggere

Lombroso, la ricerca psichica ed Eusapia Palladino

Lombroso (a sin.) a una seduta con Eusapia Palladino nel 1892

È stato appena pubblicato dalla rivista History of Psychiatry un articolo, scritto da Carlos Alvarado e da me, su un’interpretazione data da Cesare Lombroso delle manifestazioni medianiche di Eusapia Palladino. Conosciuta la donna a metà del 1891, quando partecipò a un paio di sedute con lei a Napoli, lo psichiatra si convinse subito che i fenomeni cui aveva assistito non erano dovuti a trucchi o a fraintendimenti da parte dei presenti Continua a leggere