La ricerca ai tempi di internet. IV. I quotidiani digitalizzati

L’opportunità di avere a disposizione i contenuti integrali dei quotidiani si dimostra preziosa per chi svolge ricerche storiche, sia per seguire “in presa diretta” antiche vicende che hanno avuto una risonanza di cronaca, sia per scovare notizie minute che non sono state raccolte su libri e periodici. Continua a leggere

Annunci

La Parapsychology Foundation di New York e l’Italia

00-ctr-pflogoNon sono stati molti, ma neppure pochissimi, i contatti della Parapsychology Foundation (PF) con l’Italia. Nata nel 1951 per volontà di Eileen Garrett, una medium americana appoggiata da un cospicuo finanziamento da parte della ricca rappresentante degli Stati Uniti alle Nazioni Unite, Continua a leggere

Sfogliando il passato. II

Figura-1Qualche tempo dopo la morte, nel 1958, di Ferdinando Cazzamalli che negli ultimi anni della sua vita aveva alimentato contrasti e contrapposizioni nel campo parapsicologico italiano, i maggiori esponenti delle tre Società allora esistenti – l’Aism a Milano, il Csp a Bologna, la Sip a Roma – ripresero cautamente a dialogare per cercare di stabilire una sintonia tra loro e dare maggior forza alla realtà parapsicologica nazionale. Continua a leggere

Chi era William Mackenzie, parapsicologo. I

Questa è la parte preliminare di una ricostruzione storica, che descrive – credo per la prima volta – la dimensione non-parapsicologica di un personaggio relativamente noto sul quale non si sapeva quasi niente.

Premessa – La mia ricerca è partita dalla constatazione che alcuni storici della psicoanalisi e della psicologia (Maria Accerboni, Michel David, Cosimo Schinaia) hanno equivocato completamente la figura del William Mackenzie parapsicologo, confondendolo con un quasi omonimo William Leslie Mackenzie. La scarsità di materiali a disposizione, un certo alone di vaghezza che circonda la vita di entrambe queste figure, Continua a leggere